Raikkonen in trionfo, Massa in rimonta: la Ferrari domina la prima a Melbourne

domenica 18 marzo 2007 · Gran Premi

La telefonata, giusto un attimo prima del podio, è di quelle che valgono più di una vittoria. All’altro capo del telefono c’è Michael Schumacher, vuole esserci anche lui, fra i primi a complimentarsi con Raikkonen per l’hat-trick al debutto in uniforme rossa. Pole position, giro record e vittoria: la Ferrari lascia l’Australia con un successo che fa morale.

È un week-end che conferma in blocco tutte le impressioni dei test invernali. Timori compresi: la F2007 è  veloce e può anche rompersi.

La dimostrazione in qualifica, coi problemi elettronici al cambio che castrano le ambizioni di Massa: “Partivamo con i nostri due piloti ai poli opposti della griglia, ma – riconosce Todt – hanno entrambi offerto una grande prestazione. Kimi ha saputo controllare la corsa, Felipe è stato protagonista di una splendida rimonta che lo ha riportato fino al sesto posto”.

Che poi, a dirla tutta, non è andata tanto liscia per Raikkonen: “Un attimo prima del via – rivela lui – la radio è andata in tilt. Non è stata una situazione ideale, ma fortunatamente avevamo studiato con attenzione la corsa e sapevo esattamente cosa fare”.

Fuori programma, ovviamente, anche l’escursione sull’erba alla curva Whiteford: “Ho frenato con un po’ di ritardo, ma avevo un buon margine, quindi me la sono presa comoda”.

Al traguardo il vantaggio sulla McLaren di Alonso è di 8 secondi. Per Fernando ci può stare: “Per noi ciò che contava era dimostrare che il potenziale per vincere c’è. Adesso lavoreremo per migliorare”. Affinché la Ferrari non senta già il campionato in tasca.

Alonso, Ferrari, Massa, Melbourne, Raikkonen, Schumacher, Todt,