Mercedes si compra la Brawn e rifonda la squadra. McLaren adesso è solo cliente

lunedì 16 novembre 2009 · Paddock life

Un anno fa la Brawn neanche esisteva. Adesso diventa il team di punta della Mercedes: Daimler si compra il 45.1% della squadra, Aabar (che è un fondo di Abu Dhabi) se ne prende un altro 30%. A Ross Brawn e Nick Fry resta una quota di minoranza e la certezza della gestione tecnica e sportiva. Mercedes in Formula 1 d’ora in poi non ci metterà solo soldi e motori, ma anche la faccia. Cioè, il nome. Perché dal 2010 la Brawn si chiamerà ufficialmente Mercedes Grand Prix.

Ross Brawn all’inizio del 2009 l’aveva già proposto: “Per il nome avevamo pensato a Pure Racing, che doveva diventare Pure Mercedes”. Invece rimase Brawn GP perché sulla carta squadra e strutture non valevano niente.

Ora Brawn rivende a peso d’oro il team che ha vinto i Titoli: “Chi l’avrebbe immaginato 11 mesi fa. Prima abbiamo lottato per la sopravvivenza, poi abbiamo conquistato i campionati. Adesso vendiamo alla Daimler per garantirci il futuro. Siamo orgogliosi di tutto, dello staff, dei piloti, di tutti quelli che si sono impegnati nel nostro team”.

Mercedes va contro corrente: Honda, BMW e Toyota hanno già lasciato, Renault è in dubbio. A Stoccarda invece si comprano un team e si mettono in proprio, come non facevano dai tempi di Fangio.

Perché? Dieter Zetsche, l’amministratore delegato di Daimler, spiega: “I termini e le condizioni per la Formula 1 sono cambiati. La FOTA ha ristretto le risorse, la FIA ha limitato le spese per la progettazione, per la costruzione e per le corse. In più ci saranno introiti maggiori con il nuovo Patto della Concordia”.

Sui costi non dà numeri. Il meccanismo invece è chiaro: per acquisire la Brawn, Mercedes rivende a McLaren il 40% delle quote che aveva comprato nel team di Woking, ma per uscire dalla proprietà in anticipo rispetto alla scadenza del 2011 deve concedere i motori almeno fino al 2015.

Dice Ron Dennis: “Ci guadagnano tutti”. Certo che no, perché la McLaren diventa un cliente qualunque, com’è Force India e com’è stata la Brawn.

Brawn, Brawn GP, McLaren, Mercedes, N. Fry,