Monaco, regole ed eccezioni: le deroghe che valgono solo a Montecarlo

giovedì 24 maggio 2012 · Regolamenti

La legge della Formula 1 non è uguale per tutti e non è uguale su tutte le piste. Monte-Carlo si giova di tre postille integrate ufficialmente nel regolamento del campionato del mondo. Significa che tre articoli valgono dovunque tranne che nel Principato di Monaco.

Articolo 5.3. La distanza totale che bisogna percorrere in una gara qualunque è pari al numero di giri che permette di superare 305 chilometri. A Monte-Carlo la velocità media è troppo bassa, per cui la distanza è accorciata a 260. Si va pianissimo anche a Singapore, ma la FIA laggiù non concede eccezioni e le corse sfiorano il limite massimo di due ore in condizioni di umidità da record.

Articolo 24.1. Le verifiche tecniche devono tenersi tra le 10 e le 16, tre giorni prima della gara, cioè giovedì pomeriggio. A Monaco sono anticipate al mercoledì perché il week-end è lungo: l’azione in pista comincia il giovedì, poi si fa sosta il venerdì. Così l’evento si dilata, a beneficio del turismo e delle casse degli alberghi.

Appendice 3 del Regolamento Sportivo. La procedura del podio è standardizzata: i premi possono consegnarli soltanto i capi di stato, i rappresentanti degli sponsor o i presidenti delle associazioni motoristiche nazionali. Tranne a Monaco, dove la cerimonia la gestisce in autonomia la famiglia Grimaldi.

Fia · Monte Carlo ·