La squalifica dell’Haas, il Gran Premio del Vietnam, il test di Ticktum e la gara più corta di sempre

sabato 3 novembre 2018 · Snack news

In tribunale. Venerdì la Corte d’Appello della Fia si è pronunciata sul ricorso dell’Haas contro la squalifica di Grosjean per fondo irregolare a Monza, ha rigettato le motivazioni del team e ha confermato il verdetto dei commissari. La questione era partita da un esposto della Renault.

Risiko. Le autorità del Vietnam hanno chiuso l’accordo con Liberty Media per il Gran Premio di Hanoi dal 2020. Il governo ha chiarito che il finanziamento sarà interamente privato.

Will you be there. Ci sarà Ricciardo sulla Red Bull, anche a Interlagos e Abu Dhabi. Era scontato, ma una parte dei media in cerca di sensazionalismi aveva letto una minaccia di abbandono anticipato nella delusione del Messico per l’ottavo ritiro dell’anno per guasto tecnico. Per chiarire, Ricciardo è dovuto uscire con un video su Instagram.

Promettente e turbolento. Dan Ticktum – 19 anni, di Londra – ha provato la McLaren a Silverstone il 23 ottobre, il test gli spettava per essersi aggiudicato nel 2017 il premio Autosport BRDC quale inglese più promettente. Al di là dei riconoscimenti, resta un personaggio controverso: nel 2015 s’è preso due anni di squalifica, di cui uno con pena sospesa, dalla federazione inglese per azioni scorrette in pista, a ottobre s’è espresso in tono polemico e invidioso contro Mick Schumacher.

Amarcord. Il 3 novembre del 1991 si tiene ad Adelaide la gara più corta di sempre: 24 minuti di pioggia battente prima di dare bandiera rossa e assegnare la vittoria a Senna. Il diario dei Gran Premi di F1WEB.it è in print-on-demand su ilmiolibro.it.

A. Senna, Adelaide, Haas, Hanoi, Instagram, Red Bull, Ricciardo, Ticktum,