Budapest, beghe di squadra: così Mercedes stava pugnalando Hamilton

Meno di tutti si augurava la pioggia, più di tutti aveva da perderci: resta Rosberg il leader del mondiale, ma la sua è una corsa opaca che gli dà solo il quarto posto, mezzo secondo dietro a Hamilton che partiva dal bosco dopo l’arrosto di sabato. Soprattutto, il Gran Premio d’Ungheria 2014 scrive un nuovo capitolo della bega interna nel box delle frecce d’argento.