Gran Premio del Belgio, vince Hamilton… no, vince Massa!

domenica 7 settembre 2008 · Gran Premi

Aveva detto: “Se potessi scegliere io, vorrei che domenica si corresse sull’asciutto”. E avrebbe scelto giusto. Perché infatti è la pioggia a rovinargli la festa a Spa, a un quarto d’ora dalla fine della corsa. Raikkonen poteva riscattare mezza stagione da spettro con una vittoria da cavaliere del rischio, per tornare anche a parlare seriamente del Mondiale. Invece no.

L’acqua abbassa di colpo la temperatura dell’asfalto, manda in crisi le gomme della Ferrari e fa il gioco di Hamilton. Che sul bagnato non ci mette molto a raggiungere Kimi: lo attacca alla frenata del Bus Stop, si butta all’interno, scavalca il cordolo, taglia la chicane e si ruba la prima posizione.

La restituisce in rettilineo, prende immediatamente la scia e passa alla Source. Per i giudici la scorrettezza resta, perché nella scorciatoia Hamilton guadagna in accelerazione.

In questi casi si sconta un drive-through, che diventa un arretramento di 25 secondi sull’ordine d’arrivo se l’infrazione viene notificata a corsa conclusa. Ecco perché Lewis da primo finisce terzo, alle spalle di Massa e Heidfeld.

Uno smacco per la McLaren. Una mezza beffa per Raikkonen che nella diatriba è parte in causa e non può neanche avvantaggiarsi della decisione dei commissari perché chiude il Gran Premio nel muro a Blanchimont, nella frenesia di vendetta dopo la stoccata che subisce da Hamilton.

Sul taglio di chicane la McLaren si riserva il diritto d’appello. La classifica resta sub judice, ma Stefano Domenicali se la ride sotto i baffi: “Spesso vi ho detto che la gara finisce solo quando i commissari pubblicano i risultati ufficiali. Bene, è quello che è successo oggi. Non voglio fare altri commenti, c’è altro a cui pensare adesso. Domenica prossima saremo a Monza e dobbiamo mantenere la concentrazione”.

Già, Monza. Dove il clima si preannuncia infuocato, dove Massa arriva staccato di soli 2 punti da Hamilton. E dove a questo punto il Cavallino potrebbe decidere di mettere Kimi al servizio di Felipe per correre con una punta sola.

Ferrari, Hamilton, Massa, McLaren, Spa,