Sauber, fuori de la Rosa, torna Heidfeld. Pirelli ripiega su Grosjean

giovedì 16 settembre 2010 · Mercato

Si è interrotto a Monza il rapporto fra Pedro de la Rosa e la Sauber, anche fin troppo tardi considerato che le voci si rincorrevano da giugno. “Sono sorpreso – dice Pedro – ma rispetto la decisione del team”. Che al suo posto, a partire dal Gran Premio di Singapore schiererà, anzi tornerà a schierare, Nick Heidfeld.

In 14 corse de la Rosa ha raccolto 6 punti. Kobayashi 21, con un decennio d’esperienza in meno: “Ma ci tengo a ringraziare Pedro – puntualizza Peter Sauber – per la professionalità che ha dimostrato”.

Enzo Ferrari diceva che quasi la totalità degli eventi in Formula 1 si spiega con ragioni economiche. E questo è un divorzio che non sfugge alla regola, perché de la Rosa – che tornava da tre stagioni di inattività – aveva promesso per il 2010 una quota consistente di sponsorizzazioni dalla Spagna che poi la Sauber non ha raccolto.

Anche Heidfeld arriva senza valigia. Però lui almeno “è un pilota che – aggiunge Sauber – conosciamo estremamente bene e che ci aiuterà a comprendere il potenziale della macchina”.

Heidfeld ad agosto si era svincolato da Mercedes per legarsi in esclusiva a Pirelli e condurre lo sviluppo gomme in vista del 2011. Adesso invece torna sotto contratto con una squadra del circus: “Per non favorire qualcuno in particolare – dice Paul Hambery di Pirelli Motorsport – di comune accordo abbiamo deciso di interrompere la collaborazione”.

Per sfuggire al conflitto d’interessi, Pirelli completerà le prove con Romain Grosjean. Primo appuntamento a Monza, “dove – aggiunge Hambery – ci concentreremo sulla messa a punto della costruzione dei pneumatici. Poi passeremo alla definizione delle mescole”.

de la Rosa, Grosjean, Heidfeld, Pirelli, Sauber,