Ayrton Senna, in dvd il film di Kapadia: “Tensione, dramma e tragedia”

mercoledì 6 aprile 2011 · Amarcord

Filmati di repertorio, parecchi anche inediti, più una serie di immagini fornite dalle televisioni brasiliane. Un’ora e 47 minuti per condensare carriera e corse, ma anche carattere e spiritualità. “Senna” è il film su Ayrton: era uscito in Italia all’inizio di febbraio, distribuito col contagocce in 8 sale cinematografiche tutte concentrate al Nord. Da oggi chi se l’è perso sul grande schermo lo trova abbinato alla Gazzetta in dvd.

È un documentario che ripercorre dieci anni di Formula 1 dal 1984 al 1994, dal giorno del debutto di Ayrton fino all’incidente al Tamburello di Imola. 

Diretto da Asif Kapadia e scritto da Manish Pandey, premiato al Sundance Film Festival negli Stati Uniti, è il primo documentario con l’approvazione della famiglia Senna che nel 2006 visionò il progetto e pose una condizione: che dal film trasparisse la tenacia del campione, non solo in pista ma soprattutto fuori, in quella che Viviane Senna chiama “la lotta al sistema”. 

E infatti uno dei passaggi chiave su cui insiste la sceneggiatura è il durissimo scontro di Ayrton con la Federazione di Jean Marie Balestre. “Poi – aggiunge Kapadia – c’è il suo lato personale, la sua famiglia, le sue ragazze, la sua relazione con il Brasile” che nel 1994 si fermò per tre giorni di lutto nazionale dopo lo shock del Gran Premio di San Marino.

Kapadia prima del film non sapeva niente “né di Senna né della Formula 1”. Ricerca su ricerca ha scoperto l’argomento: “Ho fatto in modo che chi non ama questo sport o non ha mai sentito parlare di Senna potesse comprendere davvero il personaggio ed essere commosso dalla sua storia”.

Una storia che è tensione, dramma e – purtroppo – anche tragedia: “Quello che non può mancare in un gran film”. Ed è tutto vero.

A. Senna,