Gran Premio del Canada 2011, qualifiche

domenica 12 giugno 2011 · Race highlights

Venerdì raccontava Chris Horner: “In calendario le piste tecnicamente sfavorevoli alla Red Bull sono due”. Una è quella del Canada. E Vettel invece è andato lo stesso in pole con un giro perfetto: “Oggi avevamo il pacchetto migliore”. E domani? “È un altro giorno e un’altra avventura”.

Ferrari. È la miglior qualifica dell’anno: Alonso secondo e Massa terzo. “Molto meglio di quanto ci aspettavamo. Tornare a lottare per la pole – ammette Fernando – è una bella sensazione”.

McLaren. Si è sorpreso anche Hamilton. In negativo però: “Ero contento del mio giro, non penso di averne mai fatto uno migliore in tutta la mia vita. Ho guidato al limite, ho sfiorato anche un muretto. E sono solo quinto”.

Webber. È ancora una volta il kers a rallentarlo: “Si è bloccato nelle libere. I ragazzi hanno fatto il possibile per preparare la vettura dopo le prove e speravamo di aver risolto il problema, ma al primo giro si è presentato di nuovo. Ci abbiamo riprovato in Q3 e non c’è stato verso”.

Virgin. Interpretazione un po’ forzata delle “cause di forza maggiore” in deroga alla regola del 107 percento. Secondo i commissari Jerome D’Ambrosio può correre il Gran Premio perché in qualifica usava un telaio nuovo dopo l’incidente delle prove e non aveva ancora tutta la confidenza per segnare un tempo decente.

Off-track. Vettel in Canada non ha mai vinto, ma ha collezionato già una serie di esperienze: “Nel 2007 i meccanici della BMW Sauber mi portarono in un sex club. Due ragazze giocavano davanti a miei occhi. Per me era troppo, me ne sono andato”. L’anno scorso qualcuno gli ha rubato la carta di credito: “Quando l’ho bloccata avevano già fatto una cena di 600 dollari”.

Briatore. Secondo la stampa olandese, la Ferrari è in contatto con Flavione per piazzarlo al posto di Stefano Domenicali. Secca la smentita dell’ufficio stampa di Maranello: “Si devono fare i conti con voci diffuse dai siti internet, di cui non si conoscono le fonti. Questa notizia è una totale idiozia”.

Briatore, Ferrari, Montreal, Red Bull, Vettel, Virgin,