Gran Premio di Germania 2011, gara

domenica 24 luglio 2011 · Race round-up

Da pronostico non doveva nemmeno essere in prima fila. Hamilton invece fa il fenomeno e rianima la McLaren mentre Alonso si tiene dietro le Red Bull. Adesso il Mondiale si fa strano, perché il ‘Ring racconta che il team di Mateschitz perde colpi e che a Silverstone il divieto passeggero del soffiaggio in rilascio non pesava granché sui valori in pista.

Autostop. Per arrivare in parco chiuso Alonso scrocca un passaggio da Webber perché ha parcheggiato la Ferrari nel giro d’onore. La FIA impone che a fine corsa ci sia almeno un litro di benzina nel serbatoio per i controlli di conformità. E la rossa era quasi a secco.

Pit-stop. Massa e Vettel ritardano l’ultimo cambio gomme e quando manca solo un giro al traguardo si fermano insieme per mettere le dure. Sono in lotta per il quarto posto, la spunta la Red Bull perché alla Ferrari sfugge il dado all’anteriore sinistra.

Sanzioni. Buemi perderà 5 posti in griglia a Budapest per l’incidente con Heidfeld alla chicane. A sua volta Heidfeld doveva scontare un drive-through per la collisione con di Resta e non ne ha avuto il tempo. I commissari assicurano che non verranno intraprese ulteriori azioni.

Mercato. Glock rinnova con la Virgin fino a tutto il 2014. Aveva firmato nel 2009 quando il team ancora era sotto gestione Manor.

Ferrari · Glock · Hamilton · McLaren · Nurburgring · Red Bull ·