Parlami di Schumi: pensieri sparsi dal paddock nel Gran Premio del ventennale

venerdì 2 settembre 2011 · Amarcord

A Spa la Formula 1 riscopre Michael Schumacher nel Gran Premio in cui kaiser Schumi ex barone rosso di Maranello festeggia il ventennale nel circus. Con casco dorato, ennessimo cappellino celebrativo, ultimo posto in qualifica e quinto in gara. Gli attestati di stima, i ricordi e le battute dal paddock.

Luca Cordero di Montezemolo
Michael sarà sempre nei cuori di chi lavora a Maranello. Con coraggio e passione ha ottenuto risultati difficilmente ripetibili. A lui i migliori auguri.

Stefano Domenicali
Ancora oggi siamo amici e non potrebbe essere altrimenti. Quanto al pilota Schumacher, per lui parlano i numeri: straordinario.

Fernando Alonso
Che sia il più grande di tutti i tempi non devo dirlo io. Ci sono le statistiche che parlano da sole.

Felipe Massa
Nell’ultimo anno di Senna c’era un giovane tedesco che rompeva le palle ad Ayrton… Quello che ha fatto Michael è più importante del tempo che è trascorso.

Sebastian Vettel
Mi premiò per un successo nei kart e mi emozionai. Però mi ricordo soprattutto l’acqua che mi presi con papà per andare a vederlo a una chicane di Hockenheim. Passò con una Benetton gialla e non si vedeva un tubo; andava piano, ma fu un momento speciale.

Vitaly Petrov
Come pensate che potessi accorgermi di Schumacher in Russia? L’ho scoperto quando lottava con Alonso per il Mondiale. Poi si è ritirato. E io a imprecare perché volevo correre contro di lui!

Alonso, Benetton, Domenicali, Massa, Montezemolo, Petrov, Schumacher, Vettel,