Briatore, il piano quadriennale dei Queens Park Rangers: adesso è un film

giovedì 19 aprile 2012 · Fuoriformula

Si chiama The four year plan, dura novanta minuti, l’ha girato Mat Hodgson e l’ha trasmesso in Inghilterra la BBC per raccontare i quattro anni della gestione di Flavio Briatore nella squadra del Queens Park Rangers.

L’avventura comincia nel 2007: il club è in bancarotta, Briatore e Bernie Ecclestone comprano la società per riportarla in Premier League.

Di Mr. Billionarie, il documentario non lascia fuori niente: le sfuriate, i moti d’orgoglio, il linguaggio più che colorito, le contrattazioni finanziarie, le discussioni con gli allenatori che lui “assume e licenzia – dice la BBC – come un bambino che rovista in mezzo ai giocattoli”.

È tutto attestato dalle riprese dal vivo. E le aveva volute Briatore che già intravedeva il progetto del docu-movie. C’è una scena a Loftus Road, lo stadio dei Rangers: Flavione dalla tribuna pretende che Gianni Paladini, il direttore sportivo, ordini all’allenatore – all’epoca è Ian Dowie – di mettere in campo Gavin Mahon. Che poi segna il gol della vittoria.

Alla fine Briatore non ne esce in modo impeccabile. Ma nemmeno fa la figura dell’idiota. Però “i fan in tutto il mondo – dice la recensione di Jack Seale – adesso hanno un’immagine anche più forte dei proprietari dei club come di buffoni capricciosi”.

Briatore, Ecclestone,