Scade l’opzione su Massa. Radiobox dà Raikkonen alla Ferrari nel 2013

martedì 31 luglio 2012 · Mercato

Hulkenberg, di Resta, Kovalainen e Perez: prima che si corresse a Budapest, erano loro i maggiori indiziati ad affiancare Fernando Alonso alla Ferrari nel 2013. Poi in Ungheria è venuto fuori che sul radar di Maranello c’è anche Kimi Raikkonen, per un ritorno di fiamma metà suggestivo e metà clamoroso.

Eric Boullier della Lotus nel paddock si mostrava tranquillo, sulla base del fatto che Raikkonen ad Enstone ha già impostato la linea di sviluppo del telaio del 2013, per cui ha più di un motivo per restare.

Kimi invece con la stampa per tutto il week-end non ha fatto niente per allontanare la voce del ritorno in Italia: “Non ho niente contro la Ferrari. Per me è stato un bel periodo. Lì ho vinto un campionato. In questo momento le cose vanno bene dove sto, ma non si sa mai“. E anche Stefano Domenicali si teneva sul vago.

Nel frattempo, alla vigilia della gara dell’Hungaroring scadeva l’opzione che la Ferrari si era riservata per rinnovare il contratto con Felipe Massa. Che di fatto oggi è ufficialmente a piedi per l’anno prossimo. Non a caso, ai giornalisti in Ungheria diceva: “Se sono disponibili solo piccoli team, non sono interessato”.

Domenicali ribadisce: “Noi non abbiamo nessuna fretta”. Vuol dire che in teoria Massa una chance ce l’ha ancora, soprattutto alla luce del fatto che la prospettiva di strappare Webber alla Red Bull è tramontata 24 ore dopo la gara di Silverstone.

Alonso · Domenicali · Ferrari · Lotus · Massa · Raikkonen ·