La Ferrari perde il suo primo vincitore: è morto José Froilan Gonzalez

martedì 18 giugno 2013 · Amarcord

Se n’è andato a 90 anni, è sopravvissuto all’epoca in cui i decessi nelle corse erano all’ordine del giorno. Per l’anagrafe era José Froilan Gonzalez, per tutti era El Cabezón, per la Ferrari resta il cavaliere del rischio che nel 1951 a Silverstone ha aperto il ciclo vincente del Cavallino con il successo al Gran Premio di Gran Bretagna.

Raccontò nel 2011: “Mi resi conto di che cosa voleva davvero dire aver vinto quella corsa soltanto il mercoledì successivo, quando incontrai Don Enzo a Maranello. Nel suo ufficio, dietro la scrivania, c’era una grande foto della vittoria. Mi chiese di firmarla e di raccontargli ogni minimo dettaglio. Poi mi regalò un orologio d’oro con il Cavallino Rampante nel quadrante”.

All’inizio aveva corso in Argentina, poi si era trasferito in Europa sulle orme di Juan Manuel Fangio. In Formula 1 ha vinto due volte, entrambe a Silverstone, ha conquistato 3 pole e 15 piazzamenti a podio.

Nel palmarès vanta anche un’affermazione alla 24 Ore di Le Mans, sempre con la Ferrari, in coppia con Maurice Trintignant nel 1954.

Luca Cordero di Montezemolo il ricordo lo affida al sito della rossa: “Ci eravamo sentiti soltanto poco tempo fa e avevamo parlato di vetture e di corse, l’argomento che più lo entusiasmava. È sempre rimasto molto affezionato alla Ferrari in tutti questi anni ed era un pilota e un uomo che faceva parte integrante della nostra storia. Con lui perdiamo un vero amico”.

Ferrari, Montezemolo, Silverstone,