Michelin si candida! Ma vuole le gomme da 18 pollici (come Pirelli)

mercoledì 17 giugno 2015 · Paddock

È un cambio di rotta importante, Michelin di fatto accetta la politica della Fia per la monogomma, prima il tavolo della trattativa era sempre saltato perché i boss del Bibendum pretendevano il confronto in pista con un altro fornitore.

L’anticipazione arriva da Autosport: la candidatura c’è, dal 2017 in poi, vale a dire alla scadenza del secondo mandato di Pirelli.

Restano due tuttavia i capisaldi su cui Michelin è inamovibile: gomme da 18 pollici contro quelle da 13 in uso corrente, e soprattutto mescole a durata maggiore.

Alle gomme con 5 pollici in più è interessata anche Pirelli che un anno fa ai test di Silverstone ha pure avviato la sperimentazione. Ad ogni modo, Paul Hembery già nel 2011 in intervista esclusiva su F1WEB.it chiariva che la decisione dell’adozione dei nuovi cerchi è subordinata alla Fia e non è indolore, si ripercuote su assetti, freni, barre di torsione, sospensioni e trasmissione.

La questione del secondo punto invece tocca anche Bernie Ecclestone che nel 2011 ha preteso espressamente le gomme a consumo accelerato nell’ottica dello spettacolo. Una linea che Pirelli ha sposato e non ha mai contestato.

Ecclestone, Fia, Hembery, Michelin, Pirelli,