Formula nostalgia: anche Zandvoort studia il ritorno della Formula 1

martedì 12 gennaio 2016 · Esclusive

Spazzato dal vento, pieno di sabbia, tra le dune che danno sul mare del Nord. Zandvoort per trenta volte ha ospitato la Formula 1 e oggi come Spielberg e Città del Messico che ce l’hanno fatta, sogna un ritorno nostalgico. Sta per partire lo studio di fattibilità che entro l’anno deve valutare la presentazione di una candidatura a Bernie Ecclestone.

F1WEB.it in esclusiva ha raggiunto Erik Weijers, il direttore operativo della società che gestisce il circuito. Conferma: l’intenzione di tornare c’è. Ma avverte: senza i soldi del governo il progetto non parte.

F1WEB.it: Cosa c’è di vero nelle voci di un possibile ritorno della Formula 1 a Zandvoort?

Erik Weijers: L’amministrazione cittadina ha chiesto un report ufficiale per valutare un possibile ritorno della Formula 1 a Zandvoort. Questa ricerca dovrebbe concentrarsi sugli investimenti per le infrastrutture da realizzare e sui costi per l’organizzazione di un Gran Premio. È una ricerca che verrà condotta quest’anno.

F1WEB.it: Ma la Formula 1 manca a Zandvoort dagli anni Ottanta. Città del Messico che è rientrata l’anno scorso ha dovuto sostenere una ristrutturazione significativa. Voi eventualmente che farete?

EW: Bisogna fare qualcosa del genere anche a Zandvoort, dovrebbe occuparsene direttamente la città oppure il governo olandese. Per noi, che siamo una compagnia indipendente, sarebbe impossibile fare qualunque investimento senza il sostegno finanziario del governo.

F1WEB.it: E se davvero partissero gli interventi, quante chance ci sono di recuperare il layout storico?

EW: Già il 50% del layout attuale è quello originale, dalla linea di partenza alla curva Scheivlak section. Il tratto dalla Mastersbocht fino all’Arie Luyendijkbocht invece è stato realizzato tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta. Invece tutta la zona dalla Marlborobocht alla Bosuit non può essere ripristinata perché quei terreni sono stati venduti a un villaggio vacanze.

F1WEB.it: L’Olanda sta riscoprendo la Formula 1 grazie a Verstappen. Questo può aiutarvi a firmare un contratto?

EW: Senza dubbio può portare sponsor al Gran Premio d’Olanda.

F1WEB.it: C’è ancora spazio per l’Europa in Formula 1? La maggior parte nelle new-entry in calendario sono extra europee…

EW: Si dice che la Formula 1 segue il denaro, quindi nel momento in cui avremo abbastanza fondi per ripristinare il Gran Premio d’Olanda allora sono certo che la Formula 1 ci verrà. Del resto, è tornata in Austria a Spielberg nello stesso periodo in cui altre nazioni perdevano la gara.

F1WEB.it: Come pensate di organizzarvi?

EW: Si può pensare a una cooperazione col Belgio o con la Germania, per fare la gara un anno a Spa oppure al Nurburgring e l’altro anno a Zandvoort. Una staffetta insomma.

Città del Messico, Ecclestone, Spielberg, Verstappen, Zandvoort,