Due incidenti e tanti danni a Barcellona. Ma la Williams fa quadrato intorno a Stroll

giovedì 9 marzo 2017 · Test

La McLaren ha girato pochino, la Williams ha girato di più, ma s’è dovuta fermare quando è rimasta senza pezzi. La colpa, ma bisogna dirlo a bassa voce, è di Stroll che nei test a Barcellona due volte s’è girato e due volte ha rovinato la macchina, una volta il fondo e una volta il muso.

C’è già un sito che porta il conto degli incidenti, si chiama HasStrollCrashedYet.com, riprende un’idea che fu lanciata per Maldonado. Che è tutto dire. Eppure Stroll le credenziali per la Formula 1 ce le ha. Ricorda:

I won championships before I arrived here. I have no doubt that I deserve my place in F1. To get a super license, you must have earned the 40 points necessary, and I did that.

Fa quadrato la Williams intorno alla sua matricola, che arriva ai test invernali dopo quel lunghissimo apprendistatopagato, coi soldi del papà – sulle piste del mondiale in vista del debutto. Dice Rob Smedley:

Lance was really out on cold tyres, on a cold medium tyre, on an out lap, with lot of fuel in the car, and the tyre stepped away from him. He was an innocent victim of that happening.

There’s no blame on his part. He shouldn’t feel he’s let the team down, otherwise we’re living in some kind of terrible blame culture, and we don’t want that. I wouldn’t even call it a mistake that Lance made today.

Lo stesso errore l’ha fatto anche Massa. O almeno così dice la Williams. Ma lui è stato più fortunato e non ha rotto niente. Fatto sta che la squadra giovedì ha dovuto fare i bagagli in anticipo dopo che aveva fatto recapitare con un jet privato le nuove parti che Stroll ha rovinato ancora.

Non una liscia partenza per chi è scappato dall’Accademia della Ferrari e già comincia con l’etichetta del raccomandato di lusso.

Barcellona, Massa, Smedley, Stroll, Williams,