Gran Premio di Cina 2017 a Shanghai: sintesi, risultati, statistiche e classifiche

domenica 9 aprile 2017 · Race round-up

Sorpassi autentici, pochi ma ragionati. E senza drs. La manovra della giornata la mette a segno Vettel su Ricciardo: ruote fumanti e una spallata da rugby in accelerazione dopo la curva 6. Ma non vince, Seb. Per una serie di motivi. Uno a uno, palla al centro.

L’ordine d’arrivo. Vince Hamilton su Vettel e Verstappen, a punti Ricciardo, Raikkonen, Bottas, Sainz, Magnussen, Perez e Ocon. Fuori Stroll, Giovinazzi, Vandoorne, Kvyat e Alonso.

Il momento chiave. Al giro 3, la Ferrari con Vettel anticipa il passaggio alle slick. Un attimo dopo entra la safety car, ci sono detriti sul rettilineo, la direzione gara obbliga il transito in pit lane, per cui tutti ne approfittano e praticamente fanno la sosta gratis. Compreso Hamilton che resta in testa.

Buoni ma fessi. Ma la Ferrari la vita se la complica pure da sola. Vettel perde contatto anche perché dopo il pit stop ci mette 15 giri a passare Raikkonen. Qui il muretto non chiede lo scambio di posizioni. Sbagliando, perché Kimi per radio più volte segnala che il suo motore perde coppia alla curva 12.

Giovinazzi 2 la vendetta. Il motivo di quella safety car che squassa la mossa della Ferrari è un altro incidente di Giovinazzi, un remake abbastanza fedele del botto delle qualifiche. Ancora in accelerazione, ancora in uscita dall’ultima curva. E là in tutto il weekend si schianta solo lui.

Dura lex. La Fia chiude gli occhi con Vettel che al via si posiziona fuori dalla piazzola, invece non perdona a Ricciardo e Perez il ritardo alla cerimonia dell’inno nazionale. Reprimenda a entrambi. A tre si perdono dieci posti in griglia, se due ammonizioni su tre riguardano episodi di guida.

Le statistiche. La pole di Hamilton è la sesta consecutiva e la sesta a Shanghai. Alonso non s’era mai ritirato in Cina, aveva portato a termine tutte le edizioni dal 2004. Suona strano, ma è la prima volta che Hamilton, Vettel e Verstappen vanno a podio insieme.

Le classifiche. Nel mondiale piloti: Vettel e Hamilton 43, Verstappen 25, Bottas 23, Raikkonen 22. Nel mondiale costruttori: Mercedes 66, Ferrari 65, Red Bull 37, Toro Rosso 12, Force India 10. Si corre subito il 16 aprile a Sakhir.

Ferrari, Giovinazzi, Hamilton, Raikkonen, Ricciardo, Shanghai, Vettel,