I crimini a Interlagos, i pit stop più veloci, le magagne della Renault, la fidanzata di papà Verstappen

martedì 14 novembre 2017 · Snack news

Fuga da Interlagos. L’ondata di crimini ai danni di squadre e addetti ai lavori nel weekend del Gran Premio del Brasile ha convinto Pirelli a cancellare il test delle gomme che avrebbe dovuto condurre con la McLaren martedì. Il sindaco di San Paolo ribatte: “Ho sentito di cose peggiori su altre piste”.

I migliori al pit stop. Con un turno di anticipo sulla fine del mondiale, Interlagos ha decretato la vittoria della Mercedes… anche nei box. La classifica viene stilata da Dhl attribuendo alle squadre i punti dello schema standard ai 10 pit stop più veloci di ogni gara: Mercedes precede Williams, Red Bull e Ferrari, la più lenta è la Sauber.

Toro strozzato. Red Bull correva al risparmio in Brasile, con settaggi conservativi a seguito delle ripetute rotture dei motori Renault. Lo svela Horner: “E sul layout di Interlagos la potenza conta molto più che in Messico”.

Amando Amanda. Certe cose succedono solo nei film… e nella famiglia di Verstappen: la ragazza che è stata grid girl di Max a Interlagos nel 2016 oggi è la fidanzata di papà Jos. Si chiama Amanda Sodre, è brasiliana ma vive in Belgio e fa la top model. Su Instagram è seguitissima.

Kubica sì, Kubica no. La Williams deve ancora sciogliere le riserve sugli ingaggi dell’anno prossimo, il terreno è ideale per le testate semisconosciute che lanciano in rete conferme e smentite senza fonti. L’ultima ipotesi è che Kubica faccia i test dopo Abu Dhabi.

Amarcord. Il 14 novembre del 2010 la Formula 1 incorona Vettel ad Abu Dhabi, la Ferrari fa un doloroso autogol quando sceglie di marcare Webber, anticipa la sosta di Alonso che resta bloccato per tutta la corsa dietro a Petrov. Il diario dei Gran Premi di F1WEB.it è disponibile in print-on-demand su ilmiolibro.it.

Interlagos, Kubica, McLaren, Pirelli, Red Bull, Renault, Verstappen, Vettel, Williams,