Melbourne e il Gran Premio d’Australia, 10 curiosità che non sapevi di non sapere

giovedì 22 marzo 2018 · Fuoriformula

1. Qualità della vita. Per il settimo anno di fila, Melbourne nel 2017 è risultata la città più vivibile al mondo nella classifica dell’Economist. A seguire, Vienna, Vancouver, Toronto, Calgary, Adelaide, Perth, Auckland, Helsinki e Amburgo. I parametri di valutazione sono stabilità, salute, cultura, ambiente, educazione e infrastrutture.

2. Sportivamente parlando. E Melbourne dal 2016 è universalmente riconosciuta quale capitale sportiva del mondo: tra rugby, nuoto, tennis, automobilismo, calcio, golf e cricket vanta una serie lunghissima di eventi sportivi a portata internazionale.

3. Moto e pinguini. A novanta minuti dal centro di Melbourne c’è Phillip Island, la casa del motomondiale – quest’anno si corre il 28 ottobre – e la casa… dei pinguini: se ne contano oltre trentamila, ogni notte si muovono lungo la spiaggia.

4. Il volo. Per promuovere la gara nel 2014, la Red Bull ha agganciato una Formula 1 a un elicottero e l’ha fatta volare sui cieli di Melbourne, un’ora e mezza di show, per una missione che ha coinvolto altri due elicotteri per riprese e foto.

5. Un mondo da scoprire. Tre quarti delle specie che formano l’ecosistema australiano devono ancora essere scoperte, lo sostiene un programma di agenzie governative e istituti di ricerca che documenta piante e animali in tutto il continente. Ad ogni modo, il dato certo è che ci sono più canguri che persone: 34 milioni contro 27.

6. La città di Batman. Melbourne alle origini si chiamava… Batmania. Ma i pipistrelli non c’entrano: semplicemente, era il nome che John Batman all’inizio dell’Ottocento aveva scelto per il villaggio dal quale poi è sbocciata la città. Il nome l’ha cambiato nel 1837 il primo ministro inglese, in onore della sua residenza a Melbourne Hall nel Derby.

7. La danza della pioggia. A Melbourne esiste una legge che vieta… la produzione non autorizzata di pioggia. Si tratta del Rain Making Control Act del 1967, “è proibito seminare o formare nuvole con mezzi artificiali impiegando aeromobili”.

8. Smisurata e vergine. Per dare un’idea di quant’è vasta l’Australia: la distanza tra il punto più a est e quello più a ovest corrisponde all’incirca alla distanza tra Londra e Mosca… E oltre il 90 percento del territorio è ricoperto da vegetazione spontanea.

9. I record. In Formula 1 chi ha vinto di più a Melbourne è Michael Schumacher, 4 successi su 14 partecipazioni. Ma il primatista per numero di podi è Hamilton, 7 volte su 11.

10. C’era una volta. Sulla pista di Albert Park già si correva negli anni Cinquanta una tappa fuori dal calendario ufficiale, il rettilineo dei box non esisteva e intorno al lago si girava in senso antiorario. A proposito: il diario dei Gran Premi di F1WEB.it è disponibile in riedizione a prezzo speciale in print-on-demand su ilmiolibro.it.

Adelaide, Hamilton, Melbourne, Red Bull, Schumacher,