Gran Premio di Monaco 2018 a Monte Carlo: chi ha vinto, chi ha perso, sintesi e statistiche

domenica 27 maggio 2018 · Race round-up

L’ordine d’arrivo. Ricciardo su Vettel e Hamilton, a punti Raikkonen, Bottas, Ocon, Gasly, Hulkenberg, Verstappen e Sainz. Fuori Alonso, Hartley e Leclerc.

Chi ha vinto. Ricciardo che porta a casa la vittoria con la macchina a mezzo servizio e la parte elettrica in tilt: su un’altra pista lo asfaltavano, ma Monaco è Monaco. E va bene così, prendere o lasciare.

Chi ha perso. La regia che a Monaco non è quella internazionale e puntualmente si perde tutta l’azione; Verstappen che per l’incidente delle libere si brucia la qualifica e un’occasione di vittoria; la Williams nel pallone totale.

Il momento chiave. O quasi. Per 72 giri la gara è una processione ordinata senza acuti, poi Leclerc coi freni in panne si stampa su Hartley alla fine del tunnel. Esce la virtual safety car, l’elastico fra Ricciardo e Vettel si allunga, la sostanza della corsa non cambia.

Le penalità. Cinque secondi a Hartley per eccesso di velocità in pit lane, dieci con stop-and-go a Sirotkin che è senza gomme al segnale dei tre minuti dal via, retrocessione in griglia di tre posizioni a Grosjean per l’incidente di Barcellona.

Pirelli dice. La gara conta 25 pit stop. Lo stint più lungo è di Hamilton, 66 giri su gomma ultrasoft.

Le statistiche. Ricciardo ha fatto solo due pole in carriera, entrambe a Monaco, centra il primo Grand Prix throughout, vince senza mai lasciare il comando. I primi sei arrivano al traguardo nelle stesse posizioni di partenza, non era mai successo prima.

Il prossimo Gran Premio. Domenica 10 giugno a Montreal, partenza ore 20:10, diretta esclusiva di Sky Sport, differita di TV8.

Hamilton, Leclerc, Monte Carlo, Pirelli, Ricciardo, Verstappen, Vettel,