Il casco di Senna al papa, un’offerta per comprare la Williams e un secondo Gran Premio in Cina

venerdì 19 aprile 2019 · Snack news

Senna sempre. Si avvicina la ricorrenza dei 25 anni dall’incidente fatale di Senna, mercoledì la famiglia ha consegnato a Papa Francesco un busto in bronzo e la replica di un casco di Ayrton. La scultura è il risultato del lavoro che Paula, una delle nipoti di Senna, ha iniziato nel 2016 durante la prima gravidanza. Ma della consegna s’è incaricata Bianca, sua sorella, perché Paula aspetta il secondo figlio:

It is an honor to be able to come to the Vatican and meet the Pope during Easter week to deliver such a special work from my sister Paula. Today’s sermon was about asking God in the difficulties and this reminded me a lot of Ayrton, because he always did that.

Giocattoli per bimbi ricchi. Papà che comprano squadre di Formula 1 per dare un volante sicuro ai figli: è già successo in tempi recenti, un anno fa quando Stroll ha messo le mani su Force India, può succedere di nuovo con Mazepin e la Williams, scrivono gli inglesi. Bufala o verità? Racefans ha contattato direttamente Uralkali, la società della famiglia Mazepin: e là nessuno sa niente.

Pro e contro. L’assalto vincente di Gasly al giro veloce nell’ultimo stint a Shanghai è la prova, secondo Ross Brawn ai microfoni di F1.com, che la nuova regola di assegnare un punto al più veloce in gara va nella direzione dello spettacolo. Ma Toto Wolff prima della gara avvisava: “Qualcuno prima o poi andrà a sbattere per fare il giro veloce”.

Sottotono. A proposito di Gasly, i numeri allo stato attuale dicono che nelle prestazioni l’ex Toro Rosso non vale Verstappen. Questioni di confidenza con l’auto, lo spiega Horner a Motorsport.com nel debriefing della Cina:

I think he is still not totally comfortable within the car at the moment, not from a physical fitting, but I think he is in the process of needing to refine his style to optimise the best. The fastest lap at the end of the race will give him some confidence as well.

Due per uno. Liberty è in trattiva per raddoppiare la presenza in Cina, Sean Bratches nell’intervista per l’agenzia AFP rivela che c’è in considerazione la possibilità di una corsa su un circuito cittadino, forse Pechino:

In terms of interest, we would be highly interested in a street race. It would be a nice juxtaposition to the purpose-built, extraordinary facility that we have in Shanghai. Our intent is to bring our show to the people, there’s meetings set up in each with government officials to talk about identifying a second city to host a grand prix.

Amarcord. Niente Formula 1 nell’uovo di cioccolato nemmeno nel 2019, ma nella storia della sport è capitato 16 volte che un Gran Premio sia stato disputato nel giorno di Pasqua, F1WEB.it l’anno scorso ha pubblicato l’elenco completo. Appunti di Corsa è il diario dei Gran Premi di F1WEB.it, dal 1950 all’era moderna, in print-on-demand oppure ebook a prezzo speciale su ilmiolibro.it.

A. Senna, Brawn, Gasly, Liberty Media, Racing Point, Williams,