Alonso a muro a Indy, i test in Spagna, i nuovi box a Montreal e un omaggio di Hamilton

sabato 18 maggio 2019 · Snack news

Oltre l’oceano. Alonso giovedì s’è schiantato nelle prove della 500 Miglia di Indianapolis. E dal profilo Twitter di Eurosport Italia è partito un cinguettio irriverente: “Alonso ha ripreso a sfasciare macchine”. No, è che in redazione qualcuno ha ripreso a scrivere da incompetente.

Il solito film. La Formula 1 è rimasta in Spagna per due giorni di test dopo il Gran Premio. Niente di particolare nella classifica aggregata: Mercedes con Bottas in testa, Ferrari indietro di un secondo e mezzo. Ok che sono prove, però…

España mi amor. Nella riconfigurazione del calendario del mondiale, sono sempre più magre le chance di Barcellona. Che Horner conta di conservare almeno per i test: “Perché il circuito si trova abbastanza a sud per avere tempo decente in inverno”. Vero, ma l’anno scorso la Formula 1 ha perso una giornata intera per… neve!

Il continente perduto. E sempre in tema di calendario, Liberty vuole riprendere le fila del piano per tornare in Africa. C’è interesse da parte del Marocco per una gara a Marrakesh. Mentre Kyalami coi costi attuali non vuole saperne e non ci sono sviluppi sulla proposta di un circuito in Tunisia.

Lifting. Montreal si mette al passo coi tempi, per il Gran Premio del Canada del 9 giugno ha un nuovo paddock. Dalla stampa canadese, qualche dettaglio su durata e costi dei lavori:

Construction was supposed to be finished in April. The initial price tag for the project was $48 million, but that price grew to $59 million. Montreal is paying the lion’s share of the bill, at $41 million, with the provincial government covering the rest of the cost.

Cuore da campione. Harry Shaw è un bimbo inglese di nemmeno sei anni, ha un rarissimo tumore alle ossa. Prima del Gran Premio di Barcellona ha mandato un messaggio di sostegno a Hamilton. Che ne è rimasto toccato, gli ha dedicato la vittoria e lunedì, con il benestare di Mercedes, gli ha fatto recapitare trofeo, guanti da corsa e una replica a grandezza naturale della Mercedes numero 44.

Amarcord. Il 18 maggio del 1980 a Monte Carlo l’organizzazione cancella l’eliminatoria delle prequalifiche per avere più macchine in gara, i big allora minacciano lo sciopero perché non vogliono lumache, Ecclestone li striglia e ottiene obbedienza. Appunti di Corsa è il diario dei Gran Premi di F1WEB.it, dal 1950 all’era moderna, in print-on-demand oppure ebook a prezzo speciale su ilmiolibro.it.

Alonso · Barcellona · Hamilton · Indianapolis · Liberty Media · Mercedes · Montreal ·