Un retroscena sui pit stop di Monaco, la nebbia su Spagna e Messico, la nuova sede di Racing Point

domenica 2 giugno 2019 · Snack news

Frazioni di secondo. Dal debriefing della Mercedes viene fuori un retroscena sugli attimi convulsi che al Gran Premio di Monaco hanno preceduto quella collisione in pit lane tra Bottas e Verstappen: in pratica Hamilton ripartendo dal cambio gomme ha spostato una delle pistole ad aria compressa, il che è costato ai meccanici qualche decimo per riposizionarla, quanto è bastato per rallentare Bottas e farlo trovare sulla traiettoria di Verstappen.

Vecchia Europa. La gara di Barcellona rischia seriamente la cancellazione, anzi forse Liberty ha già deciso. Allora il Reial Automòbil Club de Catalunya attraverso una lettera aperta invoca il sostegno di governo e privati:

Betting on the continuity of the grand prix in Catalunya is a strategic decision at business, economic and sporting level and that for this reason the best solution must be urgently found.

Vecchia America. Tira brutta aria anche sopra Città del Messico, il nuovo governo non ha intenzione di rinnovare il contratto dopo il 2019, anche perché secondo alcune forze politiche c’è l’ombra delle mazzette. Perez che evidentemente per questioni di passaporto ha informazioni di prima mano svela:

Everyone wants to keep it but at the end it will be a political decision and I cannot influence it. They’re still negotiating but it’s not looking very likely at the moment.

Tenetemi presente. Malgrado sia impegnato full-time in Indycar, un piede in Formula 1 cerca sempre tenerlo: Ericsson resta comunque il collaudatore ufficiale dell’Alfa Romeo, nella speranza che alla fine un test prima o poi arrivi davvero. In intervista per Racer dice:

I’m hoping I can do a test during the season at some point just to keep me up to date with the cars and everything. There’s nothing confirmed yet but the plans is — as far as I know — when my season is finished here I will try and go to quite a few of the races left on the F1 calendar to be there with the team.

Stroll Power. C’è un piano di ampliamento della factory del team Racing Point che quanto a infrastrutture era seriamente indietro rispetto alle altre squadre. Adesso grazie ai finanziamenti di Stroll senior si parla anche di arrivare entro fine anno a uno staff di 600 unità rispetto alle 400 attuali:

We’ve got to really be careful that the new factory that’s being planned now, as well as our recruitment drive and some other things that are changing, don’t affect the performance at the end of the season. So it’s a fine balance to strike but it’s one we’re conscious of and working hard to make sure we get right.

Amarcord. La pioggia aiuta la Ferrari a Barcellona il 2 giugno del 1996, Schumacher fa il resto, vince nonostante faccia una sosta in più rispetto agli avversari e abbia uno scarico menomato: è il suo primo successo al volante della rossa. Appunti di Corsa è il diario dei Gran Premi di F1WEB.it, dal 1950 all’era moderna, in print-on-demand oppure ebook a prezzo speciale su ilmiolibro.it.

Alfa Romeo, Barcellona, Bottas, Città del Messico, Ericsson, Ferrari, Hamilton, Mercedes, Monte Carlo, Perez, Racing Point, Schumacher, Stroll, Verstappen,