La Fia vara le Olimpiadi del motorsport: a Roma la prima edizione, il 31 ottobre 2019 l’apertura

lunedì 1 luglio 2019 · Fuoriformula

Il Gran Premio olimpico resta un miraggio, ma la Fia venerdì annunciava il varo dei Motorsport Games e faceva un passo importante nella direzione di un evento che per spirito si avvicina parecchio ai Giochi.

Infatti: si corre per la nazione anziché per la marca, la competizione è multidisciplinare e si vincono medaglie esattamente come alle olimpiadi. Con la differenza che la cadenza è annuale anziché quadriennale e le gare sono concentrate in un weekend anziché in due settimane.

Non si tratta di una novità assoluta perché qualcosa del genere la Fia l’ha sperimentato in occasione del GT Nations Cup a novembre in Bahrain. Dove sul medagliere è svettata la Turchia.

Adesso il quadro generale è più corposo e ambizioso, tant’è che il programma della prima edizione annovera Gran Turismo, Touring Car, Formula 4, Drifting, Karting Slalom e Digital Motorsport, in previsione di un ventaglio sempre più vasto. Dice Jean Todt:

It is something new for not only motor sport followers and future generations of competitors, but also those with a general appreciation of international sport. It is another opportunity to engage with new audiences and harness the patriotism within their respective nations.

Notizia nella notizia, la prima edizione dei Giochi se l’assicura Roma. Che sull’automobilismo sportivo ha scritto la storia e ultimamente si gioca un’altra volta tanto, ha cercato il Gran Premio di Formula 1 e ha ottenuto la Formula E. La cerimonia d’apertura giovedì 31 ottobre in centro, poi le gare a Vallelunga da venerdì a domenica.

Fia, Roma, Todt, Vallelunga,