Sainz ha firmato: Binotto si gioca il futuro

giovedì 14 maggio 2020 · Mercato

Non dura che 48 ore la suggestione del trasferimento di Hamilton dalla Mercedes alla Ferrari per rilevare il volante di Vettel, perché Carlos Sainz ha già firmato: con Leclerc dal 2021 compone a Maranello la coppia più giovane dai tempi di Ickx e Amon.

Più giovane e meno titolata peraltro, perché allo stato attuale Leclerc è l’unico dei due che ha vinto gare e comunque due soltanto. Per cui, Binotto qui si gioca il futuro. Intanto pompa le scelte:

We believe that a driver pairing, with the talent and personality of Charles and Carlos, will be the best possible combination to help us reach the goals we have set ourselves.

C’è questo mercato a effetto domino a risvegliare la Formula 1 dallo stallo per la pandemia da coronavirus: alla McLaren si sposta Ricciardo, che lascia la Renault dopo appena due stagioni. Con coraggio, come quando c’è entrato rompendo con Red Bull.

Era scritto, evidentemente. Del resto, con la McLaren stava per mettersi d’accordo già all’epoca, “se fossimo stati più competitivi”, disse Brown. Che oggi rimarca:

Signing Daniel is another step forward in our long-term plan and will bring an exciting new dimension to the team.

Resta Vettel clamorosamente a bordo campo. Difficile immaginare che il paracadute non l’abbia già. La prospettiva più logica lo vede in Renault a chiudere il cerchio e la carriera. Sempre che Renault dopo il 2020 resti davvero in Formula 1. E sempre che lui voglia davvero correre ancora.

Binotto, coronavirus, Ferrari, Leclerc, McLaren, Renault, Ricciardo, Sainz, Vettel,