Racing Point, Mercedes, i condotti dei freni: l’enigma e la sentenza

sabato 8 agosto 2020 · Regolamenti

Fa troppo caldo, per cui quattordici pagine di motivazioni tecniche sono oggettivamente insostenibili. Il succo comunque è che Racing Point perde 15 punti nel mondiale, si becca una reprimenda e 400 mila euro di multa per la questione dei condotti di raffreddamento dei freni su cui Renault ha presentato reclamo a Spielberg, dal Gran Premio di Stiria in avanti, quindi anche a Budapest e Silverstone. Non si toccano invece i punti di Perez e Stroll.

Lessico, dizionari, interpretazioni: il giudizio ruota intorno a quanto pretende il regolamento sulla progettazione in autonomia e quanto è concesso importare o esternalizzare. Non solo: di mezzo c’è un’appendice di norme che interviene fra il 2019 e il 2020, fra l’anno di progettazione della RP20 e l’anno in cui effettivamente la RP20 gareggia.

In sostanza, Racing Point nel 2019 compra dalla Mercedes il progetto dei condotti dei freni, che la Fia nel frattempo include nell’elenco delle parti che ogni squadra deve curare in proprio. Quelli anteriori, all’analisi vengono giudicati adeguatamente rielaborati, quelli posteriori no.

Di qui la sanzione, lo strascico polemico, un botta e risposta durissimo fra Brown della McLaren e Szafnauer di Racing Point, su un punto normativo che ha imposto una riorganizzazione a tutte le squadre minori. All’Haas, per esempio. Dice Steiner:

We ran brake ducts last year from Ferrari, yes, but when the rules changed we adapted to the rule.

Racing Point medita il ricorso perché si sente pulita, dall’altro lato ci stanno Ferrari, McLaren, Renault e Williams che notificano alla Fia l’intenzione di chiedere l’appello per applicare una sanzione più aspra. Tombazis della Fia ammette:

Renault amongst others have expressed quite a lot of concern about what technique Racing Point have used to copy Mercedes to a large extent.

Perché è un dibattito che apre finalmente una riflessione su tutto il concetto dell’auto, per chiudere una volta per tutte il bug dello scambio di progetti.

Brown, Budapest, Ferrari, Fia, Haas, McLaren, Mercedes, Perez, Racing Point, Renault, Silverstone, Spielberg, Steiner, Stroll, Szafnauer, Tombazis, Williams,