Come faremo dal 4 maggio senza Yahoo Answers (e senza queste domande assurde sulla Formula 1)?

martedì 13 aprile 2021 · Mass media

Troppo difficile da gestire e moderare, dicono gli sviluppatori. Soprattutto, ampiamente superato dai social network. Allora il 4 maggio – e ormai lo sanno anche le pietre – Verizon Media Group chiude Yahoo Answers, la piattaforma che dal 2005 ha fatto da bacheca virtuale per le domande più varie.

E più assurde. Talmente assurde che in certi casi non si distingue la maligna trollata dalla genuina ignoranza. Del tipo:

Come faccio a diventare un velociraptor?

Perché le stelle viste con il telescopio non hanno le cinque punte?

Secondo voi esitono davvero i Pokemon?

Non è previsto che questo archivio sterminato di perle venga trasferito o salvato, motivo per cui il web a vario titolo s’è attivato per scattare le istantanee culturali e sociali più significative da consegnare ai posteri per ogni ambito di competenza. Affinché non si perda mai traccia del fatto che in tema di Formula 1, per esempio, s’è chiesto questo:

Se si mettesse la Red Bull nella Ferrari, cosa succederebbe?

Come mai Lewis Hamilton è considerato il primo pilota di colore della Formula 1?

Ma se Schumacher è un traditore, lo era anche Senna?

Chi di voi si sveglia domani mattina alle 6 per vedersi il Gran Premio d’Australia?

Perché il momento più divertente del Gran Premio è stato quando mi sono lavato i denti?

Perché la Ferrari dicono che sta messa male in classifica?

Perché la Ferrari non vince niente da 12 anni?

A. Senna, Ferrari, Hamilton, Red Bull, Schumacher,