Il nuovo amministratore delegato della Ferrari, le gomme di Baku, il mistero di Bottas

mercoledì 9 giugno 2021 · Snack news

Chi è il nuovo amministratore delegato della Ferrari? È Benedetto Vigna: 52 anni, è nato a Pietrapertosa, è laureato in fisica e viene da StMicroelectronics. Entra in carica a settembre, sostituisce Louis Cammilleri che a dicembre ha lasciato per “motivazioni personali”, nel frattempo la carica l’ha tenuta John Elkann.

Qual è la causa dei cedimenti delle gomme a Baku? Secondo Pirelli, non l’usura, ma i detriti. Questo spiegherebbe anche il taglio che è stato individuato su una gomma di Hamilton. La Fia comunque vuole vederci chiaro, ha promesso un’inchiesta.

Perché Bottas non ingranava a Baku? È un mistero. Su cui la squadra ancora non ha risposte. Lui dice:

I haven’t understood what is wrong and I know myself when there’s a limit and I can’t go faster, and then you’re still six, seven, eight tenths behind. It’s not normal. So something we need to understand.

Perché Gasly rischiava il ritiro a Baku? Perché da metà gara il motore perdeva colpi sul dritto. E nonostante tutto, Leclerc sulla Ferrari non l’ha ripreso…

Le statistiche extra. Fa storia il piazzamento disastroso di Hamilton a Baku, solo altre due volte si è classificato peggio, sulla McLaren: sedicesimo in Germania nel 2009 e diciannovesimo a Valencia nel 2012.

Amarcord. Il 9 giugno del 2013 alla fine del Gran Premio a Montreal, muore Mark Robinson, un commissario di percorso: inciampa per raccogliere la ricetrasmittente, finisce sotto le ruote della gru e le ferite gli sono fatali. La Formula 1 giorno per giorno è Appunti di corsa, in print-on-demand oppure ebook su ilmiolibro.it.

Baku, Bottas, Elkann, Ferrari, Fia, Gasly, Hamilton, Leclerc, Pirelli,