Ferragosto in Austria: il titolo di Stewart, la bravata di Brambilla e quella vittoria al fotofinish nel 1982

venerdì 13 agosto 2021 · Amarcord

È il 16 agosto del 1970, l’Austria si concede il suo primo Gran Premio su una pista vera, l’Osterreichring nella Stiria, tra i comuni di Spielberg e Zeltweg, dall’altro lato della Murtal Schnellstrasse rispetto alla base aerea che nel 1964 ha già ospitato un’edizione fugace e scomposta.

Idillico, a ridosso delle colline, tra pecore e pastori, per diciotto anni consecutivi quella pista è tappa fissa per il circo della Formula 1 nella settimana di Ferragosto.

Stewart si prende uno sganassone nel 1971 per il collasso del semiasse. È illeso, soprattutto è iridato perché quattro giri prima s’è ritirato Ickx per rottura del motore. Siffert vince con una gomma bucata, riesce a gestire il calo di pressione negli ultimi dieci giri di gara, mantenendo 4 secondi di vantaggio su Fittipaldi.

Il 1975 invece premia Vittorio Brambilla. E non è meno spettacolare: uno scroscio di pioggia accorcia la gara da 54 a 29 giri, lui è intrepido fino alla bandiera scacchi, dopo parte in aquaplaning per alzare le braccia al cielo. Ma quella è anche l’edizione che si porta via Donohue per una grave emorragia cerebrale che lo condanna dopo l’incidente delle prove.

C’è metà del pubblico nel 1976: Lauda è ancora in ospedale per il rogo del ‘Ring, la Ferrari non gareggia, il meteo è inclemente. Vince Watson sulla Penske e perde la barba, non aveva voluto radersi quando l’avevano assunto: “È il mio segno distintivo. La taglierò se vinceremo”.

Entra in cineteca il rush finale del 1982, de Angelis è in testa, Rosberg all’ultimo giro gli arriva negli scarichi. Ha una sola chance per passarlo: l’ultima curva. Allora de Angelis con furbizia difende la traiettoria interna ma va largo, Rosberg l’affianca, manca la vittoria per mezza macchina, mezzo decimo per i cronometri. Chapman lancia per aria il cappellino sul traguardo, è il suo rituale personale di festa, è l’ultima vittoria a cui assiste.

Autopromozione. La Formula 1 giorno per giorno è Appunti di corsa, in print-on-demand oppure ebook su ilmiolibro.it.

Chapman, de Angelis, Ferrari, Fittipaldi, Lauda, Rosberg, Spielberg, Stewart,