Gran Premio di Russia 2021 a Sochi: cos’è successo, chi ha vinto e chi ha perso

domenica 26 settembre 2021 · Race highlights

Più che il manico, vince la prudenza: la pioggia a Sochi mette l’ultima parola, Hamilton cambia le gomme e Norris no, buttando una corsa che fin lì ha difeso benissimo. Verstappen salva il weekend e si tiene agganciato.

L’ordine d’arrivo. Hamilton su Verstappen e Sainz, a punti Ricciardo, Bottas, Alonso, Norris, Raikkonen, Perez e Russell. Ritirato Schumacher.

Chi ha vinto. Hamilton che torna in testa al mondiale, Verstappen che dalla ventesima posizione si inerpica fino al secondo posto che vale quanto una vittoria, Sainz che torna a podio.

Chi ha perso. Norris, che prima della pioggia aveva gestito tutto benissimo, lo frega la presunzione di rifiutare la strategia del team che lo chiama ai box per passare alle intermedie. Leclerc, che pure naufraga quando resta sulle gomme da asciutto: “Non volevo entrare con Sainz per non fare casini”.

Perché Norris è stato convocato dalla Fia? Perché è arrivato lungo quando si è deciso a rientrare per il cambio gomme, scavalcando la linea bianca all’ingresso della pit lane. La circolare di Masi specificava che un’azione del genere avrebbe comportato sanzione. Se la cava con l’ammonizione.

Perché Verstappen, Leclerc e Bottas partivano dal fondo? Perché Red Bull e Ferrari sbloccano il quarto motore: Verstappen pagava già tre posti di retrocessione per l’incidente con Hamilton a Monza, invece Leclerc porta in pista una serie di aggiornamenti tecnici. Nel caso di Bottas, solo tattica della Mercedes, per metterlo dalle parti di Verstappen; ma non è servito…

Perché l’Haas ha chiesto a Schumacher di ritirarsi? Perché la telemetria ha registrato un calo di pressione nel circuito idraulico: per Schumi junior è il primo stop dell’anno.

Perché Mazepin ha avuto bandiera bianconera? Per una manovra scorretta in frenata alla 12, in difesa su Tsunoda che gli aveva preso la scia con drs.

Le statistiche. Hamilton con le vittorie raggiunge quota 100 e supera il tetto dei 4000 punti in carriera, la Mercedes resta imbattuta nel Gran Premio di Russia. Norris con la prima di carriera rimette la McLaren in pole dopo nove anni.

Amarcord. Il 26 settembre del 1999 la Formula 1 correva al Nurburgring. Anche là, il risultato lo decideva la pioggia che premiava Herbert sulla Stewart. La storia della Formula 1 giorno per giorno è Appunti di corsa, in print-on-demand oppure ebook su ilmiolibro.it.

Bottas, Ferrari, Fia, Haas, Hamilton, Leclerc, Masi, Mazepin, McLaren, Mercedes, Norris, Red Bull, Sainz, Schumacher, Sochi, Tsunoda, Verstappen,