Gran Premio di San Paolo 2021 a Interlagos: cos’è successo, chi ha vinto e chi ha perso

domenica 14 novembre 2021 · Race highlights

La prova che si sentisse minacciato e vulnerabile viene da quel team radio, diretto e inequivocabile: “Non penso di riuscire a tenerlo”. Non è pulito Verstappen nella difesa su Hamilton: la prima volta l’accompagna fuori e la passa liscia, la seconda fa due cambi di direzione che dopo gli valgono un’ammonizione, ma alla terza prende una sberla inappellabile. E poi crolla. Il vantaggio nel mondiale scende a 14 punti.

L’ordine d’arrivo. Hamilton su Verstappen e Bottas, a punti Perez, Leclerc, Sainz, Gasly, Ocon, Alonso e Norris. Fuori Stroll e Ricciardo.

Chi ha vinto. Hamilton: sensazionale, imperioso, solidissimo, in un weekend di quelli che smonterebbero chiunque. Retrocesso dalla pole all’ultima posizione per irregolarità del drs; quinto in qualifica sprint; ulteriormente penalizzato di cinque posti per impiego di nuovi componenti sul motore; infine vincitore. Praticamente fra sabato e domenica rimonta 25 posizioni. Il re nero non muore mai:

I was pushing as hard as I could. The hardest weekend I’ve had. But my dad reminded me of 2004 when I was in Formula 3 in Bahrain and I started last and then I finished 10th and then I finished 1st. So this one’s for my dad.

Perché Hamilton era sotto inchiesta a fine gara? Perché dopo il traguardo, per festeggiare, si è slacciato le cinture: è concesso farlo solo in parco chiuso. Sono 5 mila euro di multa, più altri 20 mila con pena sospesa per tutto il 2022.

Perché Raikkonen partiva dal fondo? Perché l’Alfa Romeo ha modificato le specifiche dell’ala posteriore rispetto a quella impiegata in qualifica. Sulle ali ha lavorato anche la Red Bull, che è riuscita a provare alla Fia che l’intervento fosse obbligato da ragioni di sicurezza. E la Mercedes non l’ha presa benissimo.

Perché Verstappen è stato multato dopo le qualifiche di venerdì? Perché è andato a toccare l’ala posteriore dell’auto di Hamilton, per verificare con mano, letteralmente, l’ipotesi dell’eccesso di flessione. La sanzione pecuniaria è di 50 mila euro. Che sono tantissimi, considerato che le squadre ne prendono solo 5 mila per unsafe release, per esempio.

Perché la Fia ha abolito il coprifuoco tra giovedì e venerdì? Perché uno dei voli che trasferiva il materiale dal Messico è arrivato in ritardo, quattro team erano ancora senza motori a 24 ore dalle libere, quindi è stata spostata la scadenza per le verifiche tecniche per consentire il lavoro ai box anche di notte.

Perché è cambiata la denominazione ufficiale della gara? Perché, come già per il Messico, i finanziamenti adesso vengono direttamente dalla municipalità anziché dal governo, di qui la richiesta di trasformare il Gran Premio del Brasile nel Gran Premio di San Paolo.

Le statistiche. È la prima volta che a Interlagos si vince partendo oltre l’ottavo posto. L’ultimo ad aggiudicarsi una gara da P10 era stato Gasly a Monza.

Amarcord. Il 14 novembre del 2010 lo sport incorona Vettel che diventa il campione del mondo più giovane d’ogni tempo. La storia della Formula 1 giorno per giorno è Appunti di corsa, in print-on-demand oppure ebook su ilmiolibro.it.

Alfa Romeo, Fia, Hamilton, Interlagos, Mercedes, Raikkonen, Red Bull, Verstappen,