Gran Premio del Qatar 2021 a Losail: cos’è successo, chi ha vinto e chi ha perso

domenica 21 novembre 2021 · Race highlights

È un match di boxe senza esclusione di colpi, ma stavolta il corpo a corpo non c’è. Perlomeno in pista. Piuttosto, la guerra fra Mercedes e Red Bull si gioca negli uffici della Fia: venerdì il riesame del Brasile, sabato il dibattimento sulla regolarità delle ali, domenica mattina la risistemazione della griglia di partenza… e domenica sera l’ammonizione ufficiale a Horner per le offese al commissario che ha dato doppia gialla in qualifica.

L’ordine d’arrivo. Hamilton su Verstappen e Alonso, a punti Perez, Ocon, Stroll, Sainz, Leclerc, Norris e Vettel. Ritirati Bottas e Latifi.

Chi ha vinto. Hamilton, concentrato e assatanato come non avesse mai vinto niente. Verstappen, che al via in cinque giri annulla l’effetto della penalità. Alonso, per come amministra la strategia a sosta unica, ritrovando il podio.

Chi ha perso. La Ferrari, lontanissima, a 80 secondi dal vertice. La McLaren, che fa pure peggio nel confronto diretto. L’Alpha Tauri che lascia 25 punti all’Alpine nello scontro diretto per il quinto posto nel mondiale.

Il caso. Uno dopo l’altro: Bottas, Norris, Russell e Latifi, bucano tutti l’anteriore sinistra. Le ragioni, secondo Pirelli:

This was probably due to a combination of very high wear as a result of long stints, and impacts at high speed against some aggressive kerbs.

Perché Verstappen, Bottas e Sainz erano sotto inchiesta sabato? Per inosservanza delle bandiere gialle all’ultima curva alla fine delle qualifiche, quando Gasly ha rotto l’ala anteriore. Di qui le retrocessioni in griglia: 5 posti per Verstappen, 3 per Bottas. Esce assolto Sainz.

Perché Leclerc ha cambiato telaio dopo le qualifiche? Perché la Ferrari ha individuato un danno, forse per un salto sopra un cordolo. La sostituzione è consentita, per cui non c’è stata sanzione.

Le statistiche. Il Qatar è il trentatreesimo paese a ospitare una gara iridata. Alonso non andava a podio dal 2014, un’epoca fa: lui correva ancora per la Ferrari… e Hamilton aveva vinto un solo mondiale.

Amarcord. Il 21 novembre del 1991, Ivan Capelli sostiene le visite mediche per entrare in Ferrari, dove resiste solo una stagione. La storia della Formula 1 giorno per giorno è Appunti di corsa, in print-on-demand oppure ebook su ilmiolibro.it.

Alonso, Alpha Tauri, Alpine, Bottas, Ferrari, Fia, Gasly, Hamilton, Horner, Latifi, Leclerc, Losail, McLaren, Mercedes, Norris, Pirelli, Red Bull, Russell, Sainz, Verstappen,