Losail, il ritorno della vecchia volpe: Alonso ritrova il podio… e Ocon restituisce un favore

lunedì 22 novembre 2021 · Gran Premi

All’epoca dell’ultimo podio, lui correva ancora per la Ferrari, mentre Hamilton aveva vinto un solo mondiale. Bastano tre dati fra mille altri a dare la misura di un’astinenza sofferta, la più lunga di sempre in Formula 1 se misurata per numero di gare.

In mezzo, un secondo matrimonio fallimentare con la McLaren, le divagazioni in Endurance a Le Mans, in Indycar a Indianapolis, prima del rientro con Renault, cioè con Alpine dopo il rebranding.

Losail celebra il ritorno a podio della vecchia volpe, Fernando Alonso mette l’Alpine al terzo posto, amministra – come solo lui poteva – la strategia a sosta unica su un circuito che le gomme le ha logorate. Dice:

Probably as a weekend in general, this one was the best as friday, saturday, sunday was very consistent. The last part of this 2021 is another level compared to the first part. I’m happy with this year of comeback and this preparation into next year is definitely another level now.

Si qualifica quinto e già sente che l’auto è in formissima. Al team dice: “Se mi mettete abbastanza benzina, guido anche tutta la notte”. Prima del via già guadagna due posti per le retrocessioni di Bottas e Verstappen, alla partenza si mangia Gasly: “Importantissimo, per avere aria pulita”. Poi cede al recupero di Verstappen, ma non a quello di Perez.

E qui conta tantissimo l’aiuto di Ocon, che restituisce il favore di Budapest, dove Alonso aveva fatto gioco di squadra e spalle larghe per dieci giri per difenderlo dalla rimonta di Hamilton. Le parole di Ocon:

I tried to give back a little bit what Fernando gave me from Budapest, I slowed down a good 2.5 or 3 seconds Sergio in that lap, so I was hoping that was going to be enough and it was.

Alonso, Alpine, Losail, Ocon, Renault,