Chi è primo ai test di Barcellona, le impressioni dei piloti, l’ombra della guerra e l’Haas senza sponsor

venerdì 25 febbraio 2022 · Snack news

Dalla pista. Si chiude a Barcellona la prima sessione di test, la classifica premia la Mercedes che fa doppietta nella classifica aggregata. Ma Hamilton avvisa: “Abbiamo degli ostacoli da superare”. E Russell: “McLaren e Ferrari sembrano messe benissimo”. Sainz chiosa: “Non è un buon inizio, ma un inizio normale”. Anche Binotto tiene il profilo basso: “Siamo outsider, non siamo favoriti”. Quindi?

L’incognita. I test erano soprattutto il primo banco di prova delle nuove specifiche tecniche, per la riduzione delle turbolenze nei duelli ravvicinati. I piloti sono unanimi nel giudizio: “Seguire da vicino un’altra auto – dice Verstappen – è diventato più facile”.

La guerra. L’Uefa sposta la finale di Champions da San Pietroburgo a Parigi, la Formula 1 cancella Sochi. Ma Vettel da parte sua aveva già deciso: “Non andrò, va boicottato”. Avrebbe potuto, davvero?

Le implicazioni. L’Haas, che è quella con i legami finanziari e sportivi più solidi verso la Russia, in caso di sanzioni internazionali rischia il collasso se i pagamenti vengono bloccati: ai test, nel frattempo, ha rimosso sponsor e bandiera. E Mazepin senza finanziatori rischia di partire.

In tv. Solo cinque quest’anno le dirette in chiaro su Tv8, SkySport concede Imola, Barcellona, Le Castellet, Monza ed Austin. Ma c’è la possibilità che in base all’andamento del campionato venga regalata anche Abu Dhabi.

Rosicone. E nessuno sentiva il bisogno dell’uscita di Gasly su Hamilton, ai microfoni di Mashup, di cui riferisce la Gazzetta: “Hamilton è il migliore della storia, ma su una Williams o una Haas finirebbe ultimo. Non raggiungerebbe nemmeno il terzo o quinto posto, sarebbe comunque sedicesimo o diciottesimo”. Sicuro?

Donna al volante. Nonostante abbia vinto le prime due edizioni di W Series, Jamie Chadwick resta senza sponsor per il salto in lungo. Di qui la scelta di proseguire per la terza stagione nella stessa categoria, in attesa di andare in Formula 2.

Barcellona, Binotto, Ferrari, Fia, Gasly, Haas, Hamilton, Mazepin, McLaren, Mercedes, Russell, Sainz, SkySport, Sochi, Verstappen, Vettel,