Gran Premio del Canada 2022 a Montreal: il weekend in sintesi, risultati e statistiche

lunedì 20 giugno 2022 · Race highlights

Background. Alla luce delle rimostranze dei piloti a Baku, la Fia muove il primo passo verso una soluzione per il porpoising, annuncia il monitoraggio dei fondi e una ricerca per la quantificazione dei limiti di oscillazione ammissibili.

Le prove. Verstappen precede le Ferrari, che pagano soprattutto in rettilineo. La Mercedes va peggio del solito: “Mai guidata un’auto così”, dice Hamilton.

Le qualifiche. Sul bagnato, va in pole Verstappen. In piazza d’onore, uno strabiliante Alonso. Non scende in pista Leclerc che arretra in ultima posizione per l’impiego di nuovi componenti dopo il ritiro di Baku.

La gara. Una passeggiata, per Verstappen. La neutralizzazione con la safety car per l’incidente di Tsunoda a venti giri dalla fine offre un bonus a Sainz, al quale comunque mancano dei cavalli, nonostante il drs. Hamilton a sorpresa ritrova il podio, Leclerc rimonta in P5 con sorpassi anche non banali.

L’ordine d’arrivo. Verstappen, Sainz, Hamilton, Russell, Leclerc, Ocon, Bottas, Zhou, Alonso e Stroll. Fuori Perez, Schumacher e Tsunoda.

Perché si è ritirato Perez? Per un presunto problema al cambio che è rimasto bloccato con una marcia inserita.

Perché il primo cambio gomme di Leclerc è stato lento? Perché l’auto è scivolata dal cric posteriore e il meccanico ha dovuto risollevarla.

Perché Alonso ha preso 5 secondi di penalità? Perché la difesa su Bottas è stata giudicata “chiara infrazione”, per il doppio cambio di traiettoria in rettilineo. La retrocessione lo fa scalare da sesto a nono. E lui era già furibondo per una strategia fallimentare del muretto e uno scompenso al motore.

Perché Vettel era sotto inchiesta? Perché sotto safety car non si era tenuto sotto la distanza di 10 auto. Ma qui la Fia ha riconosciuto che si fosse rimesso in regola in tempo per la ripartenza.

Perché Magnussen è stato richiamato ai box? Per sostituire l’ala anteriore dopo che la bandella laterale sinistra si è danneggiata nel duello con Hamilton: “Ma era un danno da niente”, obietta lui.

Le statistiche. La Formula 1 torna a Montreal dopo aver saltato due edizioni per pandemia. Con 82 vittorie, la Red Bull sorpassa la Lotus nella classifica assoluta. Leclerc nel confronto diretto con Verstappen è passato da +46 a −49 fra Melbourne e Montreal. L’ultima volta che Alonso era partito in prima fila, Hamilton aveva solo 18 vittorie…

Alonso, Bottas, Ferrari, Fia, Hamilton, Leclerc, Lotus, Magnussen, Mercedes, Montreal, Perez, porpoising, Red Bull, Sainz, Tsunoda, Verstappen, Vettel,