Gran Premio d’Austria 2022 a Spielberg: il weekend in sintesi, risultati e statistiche

domenica 10 luglio 2022 · Race highlights

Background. Le squadre si accordano per alzare il tetto di spesa del 3%; l’applicazione della direttiva sul controllo del porpoising e della flessione dei fondi viene posticipata al Gran Premio del Belgio.

Le qualifiche. Verstappen guadagna la pole, praticamente batte le Ferrari grazie al record nel terzo settore, mentre Perez è retrocesso per violazione dei limiti del circuito. In Q3 sbattono entrambe le Mercedes, Hamilton danneggia seriamente il telaio e deve cambiarlo.

La gara sprint. La seconda dell’anno, dopo Imola. E come a Imola se l’aggiudica Verstappen, scappa anche grazie alla lotta sciocca che si fanno Leclerc e Sainz.

La gara. Leclerc è un diavolo, Verstappen tira i remi in barca, lo avvicina a dieci giri dalla fine, quando la Ferrari accusa un guasto meccanico all’accelatore, che resta aperto anche in frenata, e non c’è più la copertura di Sainz che nel frattempo ha fuso il motore. Con manico e freddezza, Leclerc controlla e vince.

L’ordine d’arrivo. Leclerc, Verstappen, Hamilton, Russell, Ocon, Schumacher, Norris, Magnussen, Ricciardo e Alonso a punti. Ritirati Perez, Latifi e Sainz.

Perché Gasly ha avuto due penalità? Perché prima ha violato quattro volte i limiti della pista, come Norris del resto. E poi ha mandato Vettel fuoripista.

Perché i primi tre erano sotto inchiesta a fine gara? Perché in parco chiuso sono entrati i loro fisioterapisti, mentre da regolamento non sono ammessi. La Fia risolve con 10 mila euro di multa e pena sospesa.

Perché Bottas partiva dalla pit lane? Perché sarebbe già partito ultimo, visto che montava il quarto motore: da regolamento le retrocessioni per nuovi componenti si scontano comunque domenica, anche se prima c’è la gara sprint. A quel punto l’Alfa ha deciso di cambiare anche le ali in regime di parco chiuso.

Perché lo stemma della Ferrari era stilisticamente diverso? Perché il 9 luglio ricorrevano i 90 anni dal debutto del marchio del cavallino su fondo giallo, alla 24 Ore di Spa. E la Scuderia per celebrare la ricorrenza ha gareggiato con il disegno originario.

Le statistiche. Mezzo campionato è già passato. È la prima volta che Leclerc vince una gara senza partire dalla pole. Ocon è alla centesima partenza, la cinquantesima con lo stesso team, prima Renault, oggi Alpine.

Alfa Romeo, Alpine, Bottas, Ferrari, Fia, Gasly, Hamilton, Leclerc, Mercedes, Ocon, Perez, porpoising, Sainz, Spielberg, Verstappen, Vettel,