Gran Premio di Città del Messico 2022: il weekend in sintesi, risultati e statistiche

lunedì 31 ottobre 2022 · Race highlights

Background. La Fia pubblica la sentenza sulla violazione del tetto di spesa da parte della Red Bull. Per evitare reclami la Mercedes modifica la nuova ala anteriore. La maggior parte dei team porta aggiornamenti finalizzati a migliorare il raffreddamento.

Le prove. Il migliore è Russell, sbatte Leclerc. Pirelli prosegue i test per il 2023. Venerdì la solita infornata di riserve: si rivedono de Vries in Mercedes, Sargeant in Williams, Fittipaldi in Haas e Lawson in Alpha Tauri, debutta Doohan in Alpine. 

Sabato. Nell’ultima sessione di libere comanda ancora Russell, che in qualifica sbaglia il giro buono lasciando un’altra pole a Verstappen. La Ferrari è già mezzo secondo dietro.

La gara. Su sosta unica, contrariamente alle previsioni: la Mercedes al cambio gomme mette le dure contando sul fatto che le medie della Red Bull non durino; invece ha fatto male i conti, Verstappen al traguardo non ha un filo di graining.

L’ordine d’arrivo. Verstappen, Hamilton, Perez, Russell, Sainz, Leclerc, Ricciardo, Ocon, Norris, Bottas. Ritirato Tsunoda.

Perché la Ferrari non era competitiva? Perché ha gareggiato coi motori depotenziati, nel timore che l’altitudine portasse allo stesso cedimento che aveva avuto Sainz in Austria.

Perché Ricciardo è stato penalizzato? Per aver buttato fuori pista Tsunoda: i commissari decidono per una retrocessione di 10 secondi, che alla fine risulta ininfluente sul piazzamento.

Perché la Red Bull ha boicottato Sky Sport? Per un articolo in cui Ted Kravitz – che lavora per Sky UK – ha scritto che “Hamilton è stato derubato” del titolo nel 2021. Di qui la decisione della squadra di negare le interviste a tutte le troupe di Sky, anche quella italiana.

La battuta del weekend. La scheda della regia internazionale su Pietro Fittipaldi… che non voleva essere una battuta: serie tv preferita, animali domestici e parenti famosi, tra i quali manca nonno Emerson. Nemmeno Gianfranco Mazzoni e Stella Bruno facevano peggio. O forse sì.

Le statistiche. Verstappen vince per la quarta volta in Messico. Soprattutto, fissa il nuovo record di vittorie e punti in una sola stagione. Il podio è lo stesso del 2021, Leclerc corre la centesima gara, la Red Bull fa la pole numero 80.

Città del Messico, de Vries, Ferrari, Fia, Fittipaldi, Leclerc, Mercedes, Pirelli, Red Bull, Ricciardo, Russell, Sargeant, SkySport, Tsunoda, Verstappen,