Gran Premio del Canada 2024 a Montreal: cos’è successo e chi ha vinto, il weekend in sintesi

lunedì 10 giugno 2024 · Roundup
tempo di lettura: 2 minuti

Background. La Fia dirama le regole tecniche del 2026 con aerodinamica attiva. Perez rinnova con la Red Bull fino al 2026, Tsunoda con RB fino al 2025, mentre Ocon annuncia l’uscita dall’Alpine.

Venerdì. Piove, si gira poco nella prima sessione, di più nella seconda, dove Alonso fissa il miglior tempo davanti a Russell e Stroll. Guasti elettrici rallentano Verstappen che ammette: “Abbiamo problemi”. La Ferrari è multata per aver usato intermedie senza che la pista fosse dichiarata bagnata.

Sabato. Russell e Verstappen segnano lo stesso tempo per la pole, che va a Russell per precedenza. La Ferrari in Q2 non rischia la gomma nuova ed esce con entrambe le auto.

La gara. Piove ancora, Russell spreca un’opportunità. La McLaren altrettanto, quando perde l’attimo della sosta all’ingresso della safety car e si gioca la leadership di Norris: “Chi la fa, l’aspetti”, commenta Verstappen, pensando a Miami.

L’ordine d’arrivo. Verstappen, Norris, Russell, Hamilton, Piastri, Alonso, Stroll, Ricciardo, Gasly e Ocon a punti. Ritirati Sargeant, Leclerc, Perez, Albon e Sainz.

Chi ha vinto. Verstappen, che come a Imola rovescia il pronostico di un weekend in cui parte sfavorito. Di qui, la replica velenosissima di Horner alla Mercedes: “Anche con il nostro downgrade, abbiamo battuto il loro upgrade”.

Chi ha perso. La Ferrari, che infila la gara peggiore dell’anno, in termini di strategie, affidabilità e prestazioni. Quando il muretto chiede a Leclerc di ritirarsi, lui giustamente risponde: “Mi pare un’ottima idea”.

Le statistiche… Verstappen ha vinto 50 delle ultime 75 gare, praticamente due terzi delle coppe di oltre tre anni di Formula 1 sono sue.

… e una curiosità. Il trofeo del Gran Premio è il primo progettato dall’intelligenza artificiale, la forma richiama una foglia d’acero e il profilo del fiume San Lorenzo.

Alpine, Ferrari, Fia, Horner, Leclerc, McLaren, Montreal, Norris, Ocon, Perez, Red Bull, Russell, Verstappen,