Gran Premio di Spagna 2024 a Barcellona: cos’è successo e chi ha vinto, il weekend in sintesi

domenica 23 giugno 2024 · Roundup
tempo di lettura: 2 minuti

Background. Viene inaugurato il corridoio coperto sopra la curva della Caixa, ma Barcellona rischia seriamente di perdere la gara a vantaggio di Madrid. Verstappen si gioca l’ultimo jolly del campionato per il cambio di motore, circolano email anonime che accusano la Mercedes di sabotare Hamilton, l’Alpine ripesca Briatore.

Venerdì. Hamilton detta il passo, ci sono cinque squadre diverse in due decimi e mezzo. Inclusa la Ferrari, che secondo Leclerc comunque parte male: “Per adesso l’auto è orrenda”, dice alla radio.

Sabato. Prima dell’ultima sessione di prove, viene evacuato il motorhome della McLaren per un incendio. In qualifica Norris trova mezzo secondo all’ultimo tentativo per la pole, con un pelo di scia dell’Alpine, e così batte Verstappen di 20 millesimi, che a sua volta prende scia da Perez.

La gara. Norris cede a Russell e Verstappen alla partenza, dopodiché deve ricostruire e alla fine gli mancano comunque due secondi. Hamilton ritrova il podio. E dietro, le Ferrari non passano l’esame, mentre la convivenza fra Leclerc e Sainz si fa sempre più sofferta.

L’ordine d’arrivo. Verstappen, Norris, Hamilton, Russell, Leclerc, Sainz, Piastri, Perez, Gasly e Ocon a punti. Nessun ritiro.

Chi ha vinto. Vertappen, che fa ancora la differenza nonostante la Red Bull non sia più il riferimento tecnico. Da quando il muretto gli chiede di rimettersi a spingere, batte Norris su tutte le curve meno una.

Chi ha perso. Piastri, che non vale Norris… e nemmeno l’aiuta: al giro 22 ha un’opportunità per fare il gioco del team sbarrando il passo a Verstappen che ha già cambiato le gomme, invece si lascia sbranare senza offrire la minima resistenza.

Le statistiche. Alonso e Hamilton sono la coppia che ha condiviso più partenze, 300 dal 2007. Norris torna in pole a tre anni dall’ultima volta, cioè dalla sua prima, a Sochi nel 2021; la McLaren non era in pole a Barcellona dall’edizione del 2005… cioè dal giorno in cui è nato Bearman.

Amarcord. Il 23 giugno del 1968, Stewart a Zandvoort è l’artefice del primo successo della Matra. Accadde oggi, la Formula 1 in 366 giorni dal 1950 all’era moderna, 270 pagine a prezzo speciale di 15,90 € è il libro di F1WEB.it su Amazon.

Alonso, Barcellona, Ferrari, Hamilton, Leclerc, McLaren, Norris, Piastri, Russell, Sainz, Verstappen,