Gli avversari salvano Renault: la Fia cancella la squalifica per Valencia

mercoledì 19 agosto 2009 · Paddock life

Valencia avrà la Renault e i tifosi spagnoli avranno Fernando Alonso. La Federazione cancella la squalifica del team e la converte in una multa di 50000 euro.  Merito soprattutto di Ferrari, McLaren, Red Bull e Toyota che in un clima di insolita e sospetta cooperazione fra le squadre guidano la decisione del Tribunale d’Appello di Parigi.

Scrive la FIA: “Sarebbe stato sbagliato non prendere in considerazione il punto di vista degli altri team”. Che alla Corte hanno spiegato di aver “modificato le procedure del pit-stop proprio in considerazione dell’incidente capitato ad Alonso al Gran Premio d’Ungheria”.

Alla Renault resta la sanzione pecuniaria per non aver bloccato immediatamente Fernando nonostante l’anteriore destra traballante: “Però – aggiunge la FIA – quando si assegna una punizione non bisogna mettere sullo stesso piano un danno potenziale e una condotta maliziosa“.

Invece la “condotta maliziosa” poteva anche starci, alla luce delle comunicazioni radio – impietosamente diffuse anche dalla regia internazionale – che invitavano Alonso a proseguire verso i box con tutti i rischi del caso.

Una negligenza che ai commissari di Budapest era parsa gravissima e che non poteva passare impunita dopo gli incidenti di Massa e Surtees.

Budapest, Fia, Renault, Valencia,