Vasseur è il nuovo team principal della Ferrari, mentre Schumi junior entra in Mercedes

sabato 17 dicembre 2022 · Snack news

Come volevasi dimostrare. Il nuovo team principal della Ferrari dopo le dimissioni di Mattia Binotto è Frederic Vasseur, sebbene Maranello a novembre smentisse ogni interesse. Entra in carica il 9 gennaio, anche come General manager. Classe 1968, laureato in aeronautica e ingegneria, ex Alfa Romeo e Renault, ha vinto 19 titoli fra GP2, GP3 e Formula 2 con l’Art.

Le altre manovre. E praticamente l’uscita di Binotto innesca un effetto domino che coinvolge tre squadre: al posto di Vasseur in Alfa Romeo arriva Andreas Seidl dalla McLaren, che quindi promuove Andrea Stella, l’ex ingegnere di pista di Alonso ai tempi della Ferrari. In Williams invece s’è dimesso Jost Capito.

Terze guide crescono. Come già papà Michael, trova un posto in Mercedes anche Mick Schumacher. Comunque solo in panchina. Mollato dall’Haas e dall’Academy della Ferrari, praticamente accetta l’unica offerta sul piatto… in attesa del debutto dell’Audi che potrebbe volerlo nel 2026.

Volano gli stracci. Non si sono mai amati. E nemmeno rispettati. Ocon sputa su Alonso in un’intervista per L’Equipe: “È un bene che se ne vada in Aston Martin. Faceva solo il 2% del lavoro, io il 98%, incluso simulatore e marketing”.

Calendari. C’è la lista ufficiale delle gare sprint del 2023, che raddoppiano rispetto al 2022: sono Baku, Spielberg, Spa, Losail, Austin e Interlagos. Mentre l’onda lunga della pandemia da nuovo coronavirus e la politica ultra restrittiva della Cina determinano la cancellazione del Gran Premio di Shanghai per il quarto anno di fila.

Altrimondi. Per Style del New York Times, Hamilton è fra le 93 personalità più alla moda nel 2022. In lista anche Ben Affleck, Anne Hathaway, Heidi Klum, Brad Pitt, Rihanna, Serena Williams. Mica gente qualsiasi.

Amarcord. Il 17 dicembre del 2001 la Toyota presentala sua prima Formula 1. In platea c’è pure Ecclestone. Niente di sensazionale tecnicamente, piuttosto è stupefacente il budget che sfiora i miliardi della Ferrari.

Alfa Romeo, Alonso, Austin, Baku, Binotto, coronavirus, Drivers Academy, Ferrari, Haas, Hamilton, Interlagos, Losail, McLaren, Ocon, Schumacher, Shanghai, Spa, Spielberg, Stella, Vasseur, Williams,