Ferrari World Abu Dhabi: negli Emirati Arabi apre il parco dei record

lunedì 1 novembre 2010 · Fuoripista

Montezemolo la chiama “la fantastica realtà che 4 anni fa sembrava un sogno”, un luna park da mille e una notte, il parco di divertimenti indoor più grande del mondo, il primo a tema Ferrari. Si chiama Ferrari World Abu Dhabi, apre i battenti a Yas Island alle spalle del circuito che dall’anno scorso ospita il Gran Premio di Formula 1 e che il 14 novembre chiude il Mondiale.

Tre livelli in tutto per una superficie di 176 mila metri quadrati, 3 milioni di metri cubi il volume complessivo, impacchettato sotto il tetto rosso da 700 metri di diametro, col marchio del Cavallino Rampante in formato extra large, uno scudetto che da solo misura quasi 65 metri. E che ovviamente è il più grande mai realizzato.

I fondi sono di Aldar Properties PJSC, leader degli investimenti e dello sviluppo immobiliare nell’area di Abu Dhabi: “I nostri partner – dice Montezemolo – condividono la stessa visione e la stessa volontà di andare oltre”.

Venti attrazioni per grandi e bambini, le montagne russe più veloci in assoluto che raggiungono i 240 all’ora, il cinema 3D, la galleria delle auto storiche (però Raikkonen è scritto Raikonnen e manca il Titolo ’77 di Lauda), la riproduzione del paddock nel giorno di gara, 6 punti ristoro e shopping esclusivo con 2 Ferrari Store.

E c’è pure l’Italia in miniatura, 17 scorci da Portofino a Monza, da Venezia al Colosseo, dalle Alpi alla costiera amalfitana: “Questo parco – spiega Montezemolo – voleva essere anche un simbolo del patrimonio culturale che il nostro Paese rappresenta nel mondo”.

Anche perché quello di Yas Island “non è solo un parco per i tifosi e gli appassionati della Ferrari. È anche un parco per le famiglie”.

D’accordo, ma quanto costa? In moneta locale 225 diram, che sarebbero 44 euro. I bambini sotto il metro e mezzo pagano la metà, sotto i 3 anni entrano gratis. Vi è venuta voglia?

Abu Dhabi · Ferrari · Montezemolo ·