Albon in Williams… con la t-shirt dell’Alpha Tauri: l’ultimo scontro fra Mercedes e Red Bull

giovedì 9 settembre 2021 · Mercato

Nel fantamondo di Helmut Marko, la carriera di Albon l’ha compromessa Hamilton quando l’ha mandato in testacoda a Spielberg nel 2020, perché altrimenti Albon quella corsa l’avrebbe vinta e “con la fiducia sarebbe andato più lontano di dove si trova”. Cioè più lontano dalla panchina da cui Red Bull adesso lo schioda.

Perché Albon a riposo non serve, il team deve tenerlo in allenamento con le nuove monoposto del 2022, casomai un giorno dovesse rimetterlo in sella alla Red Bull, visto che il rinnovo di Perez copre solo una stagione. E poi c’è la questione degli sponsor tailandesi, che lo vogliono in pista.

Insomma siccome l’Alpha Tauri non si tocca, perché Gasly è in forma e Tsunoda è protetto dall’Honda, Red Bull è andata sul piano B: parcheggiare Albon alla Williams dopo il trasferimento di Russell. Ma la trattativa si è incagliata quando Wolff ha provato a mettere il veto, dal momento che Albon può apprendere – e riferire a casa – certi segreti sul motore Mercedes. Diceva Wolff a Spa:

It’s tricky to have a 100 per cent Red Bull driver on a Mercedes power unit. So, happy to work with him, as long as they let him free from his Red Bull contract.

Anche perché Stoccarda a Grove voleva piazzarci de Vries. Uno scontro su tutti i fronti, su cui una parola l’ha messa anche Binotto, se non altro peril piacere di una stoccata a Wolff:

I believe that what happens between a team and a driver is between the team and a driver, and as manufacturers, we should have no influence on that. If a driver has been given the chance to drive he should just be given the chance to drive, wherever he is from.

È finita che il tiro alla fune l’ha vinto la Red Bull. Sulle clausole, la Williams resta abbottonata, invece il colosso dell’energy drink attraverso un portavoce fa sapere che Albon “è stato sbloccato, ma il rapporto con lui include delle opzioni per il futuro”. Aggiunge Horner: “Seguiremo da vicino i suoi progressi”.

Intanto, la foto di presentazione affianco a Latifi e davanti al box della Williams, Albon se l’è fatta con la t-shirt dell’Alpha Tauri. E questo dice tutto.

Albon, Alpha Tauri, Binotto, de Vries, Gasly, Hamilton, Honda, Horner, Latifi, Marko, Perez, Red Bull, T. Wolff, Tsunoda, Williams,