Le libere ad Abu Dhabi, Bottas tra penalità, incidenti… e gossip. Mentre Red Bull rinnova con Honda

venerdì 29 novembre 2019 · Snack news

La pace armata. La Ferrari assicura che Vettel e Leclerc si sono chiariti dopo lo scatafascio del Brasile, coi giornalisti Binotto glissa sui provvedimenti disciplinari. Ma Leclerc quand’è arrivato in pista s’è levato subito un sassolino: “Sebastian non doveva spostarsi a sinistra e lo sa”.

Vita sportiva. Mercedes guida la classifica dopo le prove, nell’era turbo ibrida ha sempre preso la prima fila completa ad Abu Dhabi, ma è già scritto che la striscia si spezzi quest’anno perché Bottas a seguito del ritiro in Brasile deve montare un nuovo motore e partire dal fondo. Tra l’altro lui che ha il miglior tempo si prende pure la reprimenda per un incidente balordo con Grosjean, nella seconda sessione, mentre cerca un sorpasso inutile all’interno.

Vita privata. È dura per Bottas, soprattutto oltre i confini della pista: la relazione con Emilia Pikkarainen finisce dopo tre anni di matrimonio e sei di fidanzamento. Dal messaggio di Bottas via Instagram, la conferma di quanto gravosa sia la sfida di un serio legame sentimentale coi ritmi della Formula 1:

Our ways have split because of the challenges my career and life situation bring and we think this is the best for both of us and our future lives, so we are separating as friends. I will be forever thankful for all the sacrifices she had to make for me, for her support during many years and for all the experiences that we have had together. I trust that you will respect both of us and our privacy. This will be all I have to say and comment regarding our divorce.

Insieme per vincere. C’è fiducia nel progetto dell’Honda per la Formula 1, allora Red Bull e Toro Rosso – che sarà Alphatauri – rinnovano coi giapponesi oltre il 2020. Horner dice che la collaborazione sta andando “meglio del previsto”.

Mercato. Il successore di Robert Kubica alla Williams è Nicholas Latifi, viene da un apprendistato di almeno quattro stagioni fra Renault, Force India, Racing Point e la stessa Williams.

Dietro le quinte. Senza che sia stata ancora messa in vendita, la Mercedes secondo la stampa estera ha già due potenziali acquirenti. Uno è Roger Penske perché sta fecendo shopping, ha comprato l’Indycar e il catino di Indianapolis. L’altro è il papà di Mazepin perché cerca sempre una squadra per piazzarci il figlio come ha fatto Stroll con Racing Point.

Aggiudicato? Va all’asta da Sotheby’s un esemplare del motore V10 che fu sulla Ferrari F2002, iridata con Schumacher. Per comprarlo, esclusivamente online, c’è tempo fino al 2 dicembre.

Amarcord. Hakkinen torna sulla McLaren a Barcellona il 29 novembre del 2006, a cinque anni dai saluti: “Voglio vedere com’è cambiato il mondo”. Appunti di Corsa è il diario dei Gran Premi di F1WEB.it, dal 1950 all’era moderna, in print-on-demand oppure ebook su ilmiolibro.it.

Abu Dhabi, Alphatauri, Binotto, Bottas, Ferrari, Grosjean, Hakkinen, Honda, Horner, Kubica, Latifi, Leclerc, McLaren, Mercedes, Red Bull, Schumacher, Toro Rosso, Vettel, Williams,